Annunci AdWords

Annunci-AdWords

 

Se avete deciso di provare con la pubblicità di Google, è importante sappiate cosa sono gli annunci AdWords. Gli annunci pubblicitari sono una parte determinante nel successo di una campagna PPC, al pari della scelta delle keywords e della realizzazione di una landing page efficace. Analizziamone il motivo.

 

Nell’immagine in evidenza, sono visibili una serie di annunci AdWords, naturalmente fittizi, sulla SERP di Google. Come è facile intuire, lo spazio di scrittura degli annunci pubblicitari di Google è piuttosto ridotto. Ogni annuncio AdWords, infatti, è composto da un titolo e da due righe di descrizione. Il titolo può contenere un massimo di 25 caratteri, spazi compresi. Ciascuna riga di descrizione, invece, ospita fino a 35 caratteri, sempre comprendendo nel conteggio anche le spaziature e i simboli di punteggiatura. É evidente come la porzione di testo a disposizione negli annunci AdWords non sia sufficiente per descrivere esaustivamente il prodotto o servizio in vendita.

 

É esattamente in questo punto che si manifesta l’importanza fondamentale di saper ricorrere al copywriting persuasivo. Nel momento in cui un utente effettua una ricerca in rete, nella maggior parte dei casi è interessato ad acquistare un prodotto/servizio affine alle sue esigenze. Nel caso in cui trovi qualcosa che si allinei alle sue aspettative, riuscire a effettuare una vendita è una probabilità molto elevata. Gli annunci AdWords, in questo senso, svolgono un ruolo determinante: devono catturare l’attenzione, promettere qualcosa che si avvicini alle pretese dell’acquirente e invogliarlo ad approfondire il contenuto dell’offerta, cliccando appunto sull’annuncio stesso. Nei pochi caratteri all’inserzionista deve essere presente tutto questo.

 

Il compito è reso ancora più difficoltoso dai rigidi standard professionali imposti da Google nella scrittura degli annunci AdWords. Per mantenere alto il livello qualitativo delle sue inserzioni, il motore di ricerca impone a tutti i suoi inserzionisti delle regole ferree da rispettare assolutamente, pena la non approvazione degli annunci. Sono vietati, ad esempio, paragoni con i competitors, l’eccessivo utilizzo di maiuscole o di simboli di punteggiatura (come, ad esempio, i punti esclamativi) e, naturalmente, il superamento degli spazi messi a disposizione nel titolo e nelle righe di descrizione.